La Mano Attiva di Gesù il Cristo ed Ermete Trismegisto.
Percorso esoterico di Magia Bianca nella magia delle Dolomiti Centrali

Il fine più alto di questo percorso iniziatico è la formazione di Teurghi
consacrati al Piano della Luce sulla Terra

 

Stella Radiosa opera per il risveglio collettivo delle coscienze, affinché ognuno di noi possa custodire le chiavi del Regno celeste e trasformare la propria esistenza quotidiana nella gioia, nell’amore e nell’abbondanza illimitata. L’opera verte sull’insegnamento di due Maestri Ascesi per noi di primaria importanza: Gesù il Cristo, che sostiene l’energia dell’intera Opera, ed Ermete Trismegisto, che trasmette le conoscenze iniziatiche atlantidee.
Questi due Maestri hanno richiesto due percorsi dedicati, a cadenza bimestrale:

  • Lo Splendore di Binah, che condivide le basi della Magia Cristica
  • Le Tavole Smeraldine di Ermete Trismegisto, che fornisce le nozioni teoriche di base per poter integrare la sapienza esoterica.

La Mano Attiva è la mano di un Teurgo iniziato a 10 Illuminazioni corrispondenti alle 10 Sephirot dell’Albero della Vita. Nel percorso Lo Splendore di Binah si lavora per accogliere queste Illuminazioni, che permettono di camminare insieme al Maestro Gesù Il Cristo sulla via che conduce all’Ascensione.
La via del ricordo del proprio Sé divino per nostra gioia e grazia è molto lunga, e da un certo grado di coscienza in poi è estremamente appagante poiché il bello non è raggiungere una meta ma gustarsi il cammino. E questo cammino è costellato di operatività legata alla conoscenza delle antiche scienze iniziatiche dell’Alchimia, della Magia Bianca naturale e Teurgia e dell’Astrologia iniziatica.
Così il Maestro Ermete Trismegisto ci forma in queste scienze esoteriche nell’ambito del percorso sulle Tavole Smeraldine.
Questo percorso offre la giusta cornice naturale affinché i due Maestri possano esprimersi a livello pratico dedicandoci un addestramento full immersion della durata di una settimana in un contesto naturale straordinario, ove potremo rigenerarci nella sublime frequenza che irradia da montagne uniche al mondo.
Nei primi livelli del percorso approcceremo la scienza iniziatica dell’Alchimia, per giungere rapidamente alla trasformazione dei nostri aspetti ombra e poterci dedicare, nella leggerezza di un animo sereno, ad approfondire la scienza iniziatica della Magia.
La Magia Bianca naturale, che diviene pura Teurgia allorché si consacra l’esistenza al servizio dell’Umanità, si suddivide in quattro categorie primarie: Magia degli elementi naturali, Magia Evocatoria, Magia Kabbalistica e Magia Cristica.
La Magia degli elementi naturali verte sul conseguimento dell’equilibrio magico degli elementi presenti in noi, sia a livello energetico, sapendo gestire le loro forze, sia a livello psicologico, integrando le qualità della loro polarità positiva e lasciando andare la polarità negativa, sia a livello fisico, bilanciando i loro poteri per giungere a un completo e costante equilibrio sui piani mentale, emozionale e fisico.
Dopo aver ottenuto l’equilibrio magico verranno approfondite tecniche per la proiezione a distanza della forza degli elementi, con un metodo deduttivo di condensazione della loro forza in forme e strutture.
Questa tipologia di Magia, insegnata da Ermete, offre grandi soddisfazioni pratiche rispetto alla possibilità di creare la propria realtà quotidiana, ed è il ponte fra l’Opera Alchemica e l’operatività che verrà condotta grazie a un’individualità magica.
La Magia Evocatoria, insegnata prevalentemente da Gesù il Cristo, verte sull’evocazione di entità, esseri spirituali, schiere celesti e Maestri Ascesi affinché svolgano per gli altri un lavoro su se stessi. L’evocazione dei Geni planetari e delle Intelligenze solari permette di vedere assolti compiti inimmaginabili, con risultati sorprendenti in termini di potenziamento delle proprie qualità e virtù, così come di guarigione per gli altri (voi sarete già guariti ben prima di arrivare a questo punto del percorso).
La Magia Kabbalistica insegnata da Ermete si basa sulla conoscenza e sull’uso del Verbo divino per creare ogni aspetto della propria realtà quotidiana e condurre altre persone sulla via del risveglio alla riscoperta dei propri poteri cristici.
La Magia Cristica si basa sulla visitazione dei Regni celesti delle Sephirot, per conseguire le Illuminazioni che ognuna di loro dona a seguito di una fervida dedizione a esprimere il proprio Cristo Interiore. Questa Magia si basa sulla creazione dei tre corpi sottili spirituali, la fortificazione dei tre corpi sottili animici e il potenziamento dei tre corpi fisici (il corpo mentale ed emozionale in questa categorizzazione rientrano nei corpi fisici). L’operatività verterà sul proiettare a distanza i corpi spirituali per operare le altre forme di Magia al servizio del Piano della Luce.
Il percorso condurrà a un naturale desiderio di consacrarsi a Teurghi, per operare per il massimo bene di tutti, integrando ulteriori conoscenze di Astrologia iniziatica.
Gesù Il Cristo ed Ermete Trismegisto ci guideranno passo dopo passo alla manifestazione completa del Sé divino, che chiamiamo Illuminazione, e poi ancora oltre, per esprimere la maestria di un Mago Bianco al servizio della Luce.

La zona dolomitica dell’Alta Val Badia è caratterizzata da montagne speciali, ove l’anima ritrova nel silenzio una pace infinita e l’energia per danzare di gioia nel creare realtà di alta frequenza.
Questi monti hanno scelto di svolgere un ruolo cruciale nell’Ascensione di Madre Terra: le montagne hanno un’anima, una coscienza, una mente, e possiamo facilmente apprendere a dialogare con loro per conoscerne la volontà.
Nelle Dolomiti Centrali, il Monte Pelmo, il Sella, il Sassolungo custodiscono cristalli senzienti di Atlantide, custoditi nelle loro sicure profondità per essere preservati dal cataclisma quando la civiltà atlantidea fu cancellata dalla faccia della Terra.
I cristalli senzienti, anticamente presenti nei principali templi di Atlantide – il tempio dell’Uno, il tempio della Trasmutazione e il tempio dell’Ascensione – furono codificati con informazioni inerenti l’attivazione del DNA umano affinché la superconsapevolezza dell’Illuminazione potesse essere diffusa nella coscienza collettiva.
Altre montagne – come il Putia, le Odle, il Conturines, il Sasso della Croce – sorgono in due parchi naturali di incomparabile bellezza paesaggistica per la particolare geologia carsica tipicamente dolomitica. Minerali lucenti abbondano fra pareti rocciose verticali e vasti ghiaioni in un affascinante contrasto con pascoli fioriti, balsamiche foreste di abeti e larici e ruscelli dal fondale dorato.
Queste vette custodiscono energie e sapienza di Alchimia Trasformativa nel parco Puez-Odle, e Magia Bianca naturale nel parco Fanes-Sennes-Braies.
Quando la terra d’Egitto – che custodiva a Luxor la potenza della tradizione egizia-atlantidea insegnata da Toth, il quale divenne Ermete Trismegisto e poi Conte di Saint Germain – non fu più idonea a mantenere il livello vibratorio adeguato alle presenza dei Maestri Ascesi, la Magia delle Sale di Amenti, ove il corpo fisico poteva essere rigenerato in eterno, la forza dello Zed, il pilastro centrale della Piramide di Cheope nelle cui stanze si compivano viaggi multidimensionali nello spazio-tempo, la formazione offerta dalle Piramidi nella Sala della Regina e del Re, compresa la potenza esoterica della Sfinge, guardiana dei portali energetici sotterranei, furono dislocate fra queste montagne che hanno accettato di rivestire il ruolo di palestra di Illuminazione del Sé e di Ascensione.
Non stiamo affermando che queste energie non siano presenti anche altrove, ma la potenza che esprimono in questi luoghi è incomparabile. Anche i radioestesisti non possono credere alle misurazioni in bovis che rilevano con gli strumenti.
È chiaro quindi come mai i Maestri Ascesi abbiano scelto di organizzare in queste terre, elette a nuova dimora del potere luminoso di Luxor, un percorso iniziatico articolato in dieci tappe. Il numero 10 corrisponde alla lettera Yod dell’alfabeto ebraico, chiamata la mano di Dio in azione.

Non si è vincolati a frequentare più residenziali, ma occorre rispettare l’ordine dei livelli perché il programma è incrementale e consequenziale.
Chi ha già frequentato uno o più residenziali in Alta Val Badia può considerare svolti i primi livelli, ma ne consigliamo se possibile la ripetizione per massimizzare l’integrazione dei contenuti.
Le escursioni proposte sono accessibili a tutti e idonee alla formazione spirituale, anche le più semplici tempreranno il corpo per prepararlo dolcemente a più grandi sfide dopo opportune sessioni di ringiovanimento e rigenerazione cellulare nel cuore del tempio di rigenerazione e immortalità.
A ogni livello incrementale il programma spirituale verrà approfondito fino al grado avanzato.
Il livello delle escursioni varierà leggermente da un incontro all’altro, senza aumentare la difficoltà delle marce dopo il secondo livello, per consentire una prosecuzione del percorso serena e gratificante a chi ha partecipato.
Senza un giusto equilibrio fra corpo, mente e anima, equilibrio nel quale il corpo fisico è spiritualizzato e reso perfettamente sano, non è possibile raggiungere le vette spirituali che ci proponiamo come obiettivo primario, né tantomeno assurgere al ruolo di Operativi e fare la differenza in questi tempi delicati di Ascensione planetaria.
La maestria della mente e del corpo emozionale è il pilastro portante del lavoro che condivideremo nel corso dei primi livelli, così da inibire completamente lo stress e i pensieri che destabilizzano la nostra salute psicofisica.

Ogni residenziale prevede una o più iniziazioni che condurranno ad altrettante attivazioni del DNA, per l’avvento di una nuova specie umana illuminata ed eterna.
Chi frequenterà anche solo uno di questi residenziali non sarà più lo stesso. Al ritorno custodirà i semi del cambiamento che fioriranno nella Luce Vera di una realtà spiritualizzata, in un mondo nuovo.

 I Cristalli Atlantidei 

Presenti nei dodici principali templi di Atlantide – come il tempio della Trasmutazione, della Guarigione, dell’Ascensione, della Magia Bianca – i Cristalli Atlantidei possedevano ognuno specifiche caratteristiche e finalità.
A seguito del cataclisma che sconvolse Atlantide e ne causò l’inabissamento, i Cristalli furono messi in salvo in luoghi ritenuti sicuri: 4 nella piana dei cristalli in Arkansas, 3 nelle foreste brasiliane, 2 in Nord-Africa sui monti della Libia e ben 3 qui, vicino a noi.
Il Cristallo della Trasmutazione, il Cristallo dell’Ascensione e il Cristallo del tempio dell’Uno furono celati in altrettanti gruppi dolomitici, fondendovi intorno il carbonato di calcio mediante l’evoluta tecnologia di quella civiltà perduta.

Dormienti per millenni, i Cristalli sono stati riattivati dall’aurora boreale del 2003, innalzando il livello vibratorio di quei luoghi in modo misurabile tramite la radioestesia. Ora sono pronti a lavorare con noi, per predisporci all’Ascensione.

 

 

 Mappa delle Dolomiti Centrali           

Emiliano Soldani - Residenziali del percorso "La Mano Attiva"